Palio delle Botti, successo e solidarietà

Grande successo per il “Palio delle Botti – Trofeo Città del Primitivo” di Gioia del Colle. L’evento, svoltosi nella cittadina federiciana sabato 27 agosto 2016, ha unito diverse realtà e campi: dall’arte alla musica, dall’enogastronomia alla falconeria, passando per il teatro, solo per citarne alcuni. Il tutto, ovviamente, con il filo conduttore dettato dal vino primitivo, prodotto tipico e pregiato di Gioia.
Un evento nel quale abbiamo creduto e che abbiamo scelto di sostenere, puntando sulla grande creatività e forza di volontà dell’ideatore Claudio Santorelli e della sua collaboratrice Antonia Mastromarino. L’iniziativa ha avuto così tanto riscontro grazie all’intervento e l’impegno di molti: in primis le cantine coinvolte e gli artisti che hanno dipinto le botti. Le barriques si sono, quindi, trasformate in vere e proprie opere d’arte, la cui caratteristica principale non sarà solo ed esclusivamente la bellezza. Le botti saranno, infatti, messe all’asta in una serata di beneficienza che si terrà domenica 11 settembre alle ore 19.30 presso la Masseria Canale di Gioia del Colle. L’incasso dell’asta sarà devoluto per una causa attuale e che merita rilievo. I soldi raccolti saranno, infatti, devoluti alle vittime del sisma di Amatrice con un versamento sul conto bancario intestato a Don Savino D’Amelio, parroco di Amatrice e per molti anni parroco della chiesa del Sacro Cuore di Gioia del Colle. Non solo divertimento: la prima edizione del Palio delle Botti si fa anche solidale grazie alla sensibilità degli artisti, degli organizzatori, delle Cantine e di tutti coloro che vorranno partecipare all’asta.